I semi d'erba vanno a male?

I semi d'erba vanno a male?
Eddie Hart

Siete confusi riguardo ai semi di erba, alla loro conservazione e alla loro vitalità? Scoprite le informazioni su I semi d'erba vanno a male e i fattori che li influenzano!

Molti giardinieri conservano grandi quantità di semi d'erba nel capanno o nel garage, per riseminare qualsiasi punto spoglio del prato. Ma che dire della loro data di scadenza? Scopriamo se i semi d'erba vanno a male o rimangono utilizzabili a lungo!

Consultate il nostro articolo sulla coltivazione dell'erba ornamentale qui !

I semi di erba scadono?

I semi di erba sono venduti con una data di scadenza stampigliata sul sacchetto e possono andare a male con il passare del tempo: per questo è bene buttare via i semi inutilizzati che hanno superato la data di scadenza.

Con il passare del tempo i semi perdono la loro capacità germinativa ed è necessario utilizzare una quantità di semi superiore a quella necessaria. Inoltre, è necessario dedicare più tempo all'irrigazione, all'alimentazione e alla cura dei semi scaduti che non produrranno più erba.

Per quanto tempo si possono conservare i semi di erba?

Secondo molte aziende di vendita di semi d'erba e professionisti dell'orticoltura, qualsiasi tipo di seme di pianta confezionato subisce una riduzione del tasso di germinazione di circa il 10% all'anno.

Se sulla confezione o sulla scatola dei semi d'erba c'è scritto che il 90% dei semi germinerà quando sono freschi, la percentuale scenderà all'80% nel secondo anno e al 10% ogni anno successivo, anche se questo dato è influenzato dal modo in cui si conservano i semi.

Guarda anche: Informazioni sulle piante e sulla cura delle succulente a coda di sirena

Uno studio condotto dalla Oregon State University ha dimostrato che il 50% dei semi di loietto perenne, Kentucky bluegrass e festuca possono germogliare dopo 3-5 anni se conservati correttamente, mentre il 50% dei semi di erba rampicante possono germogliare dopo cinque anni o più.

Come conservare i semi di erba?

Conservate i semi d'erba in un luogo fresco e asciutto, con un'adeguata circolazione dell'aria. La temperatura deve rimanere tra i 40 e i 10 gradi centigradi. Non conservate i semi in un garage o in un capannone dove la temperatura può scendere sotto i 32 gradi centigradi. Inoltre, tenete i sacchetti lontano dal pavimento, dove i topi non possono raggiungerli.

Conservate i semi in una cantina o in uno scantinato, purché sia asciutto e fresco. Potete anche metterli in frigorifero, ma non dimenticate di mettere una scatola aperta di bicarbonato di sodio o di un essiccante commerciale, che aiuta ad assorbire l'umidità in eccesso.

Come controllare la vitalità del seme?

Stendete un tovagliolo di carta umido su una superficie piana, disponete 10-12 semi in fila e arrotolate il foglio. Mettetelo in un sacchetto di plastica chiuso con la zip e conservatelo in un luogo caldo per una settimana.

Guarda anche: Come coltivare il Solanum Rantonnetii

Dopodiché, rimuovete il sacchetto e contate quanti semi sono germogliati. Se germogliano 6-8 semi, significa che hanno un tasso di germinazione del 60-80%. Se germinano 4 o meno semi, il tasso è del 50% o inferiore e dovete acquistare semi di erba fresca.

Fattori che influenzano la vitalità dei semi

La vitalità dei semi dipende dalle condizioni di conservazione. I semi possono rimanere vitali per un periodo più lungo se conservati in modo appropriato in un luogo fresco e asciutto. I fattori che influenzano la vitalità dei semi sono:

  • Contenuto di umidità del seme Il contenuto di umidità interna necessario per la maggior parte dei semi è del 10-20%. Se esposti a un'umidità inferiore a questo livello o a un'umidità elevata, hanno la possibilità di morire. In genere, i semi non scendono al di sotto del loro livello di umidità interna ottimale. Le condizioni di umidità circostanti li influenzano e assorbono ulteriore umidità dall'atmosfera.
  • Temperatura Per la maggior parte dei semi, la temperatura di conservazione corretta è superiore al congelamento ma inferiore a 15°C. Una temperatura superiore a 37°C può compromettere gravemente la vitalità dei semi.
  • Umidità Se si conservano i semi in contenitori aperti o in sacchi di stoffa, è possibile che il contenuto di umidità dei semi si modifichi.

Conclusione

Utilizzate i vecchi semi di erba per la risemina o la semina a spaglio, ma non aspettatevi un tasso di germinazione elevato rispetto ai semi di erba fresca. Conservate i nuovi semi di erba in un sacchetto di plastica o in un contenitore ben chiuso, in modo che non possano impregnarsi di umidità. Inoltre, tenete i semi lontano da capannoni o garage caldi e conservateli in un luogo fresco e asciutto, al chiuso.

Se la temperatura di conservazione è fredda e l'umidità relativa (RH) è asciutta, i semi saranno vitali a lungo. Refrigerateli, in contenitori ermetici, o conservateli nel luogo più fresco della vostra casa. Se conservate i semi secondo le istruzioni riportate sull'etichetta, rimarranno vitali fino a cinque anni!

Qui sono 12 trucchi per la semina fai-da-te a cui dovreste dare un'occhiata!




Eddie Hart
Eddie Hart
Jeremy Cruz è un orticoltore appassionato e un devoto sostenitore della vita sostenibile. Con un amore innato per le piante e una profonda comprensione delle loro diverse esigenze, Jeremy è diventato un esperto nel campo del giardinaggio in container, del giardinaggio indoor e del giardinaggio verticale. Attraverso il suo famoso blog, si sforza di condividere le sue conoscenze e ispirare gli altri ad abbracciare la bellezza della natura entro i confini dei loro spazi urbani.Nato e cresciuto nella giungla di cemento, la passione di Jeremy per il giardinaggio è sbocciata in giovane età mentre cercava conforto e tranquillità coltivando una mini oasi sul balcone del suo appartamento. La sua determinazione a portare il verde nei paesaggi urbani, anche dove lo spazio è limitato, è diventata la forza trainante del suo blog.L'esperienza di Jeremy nel giardinaggio in container gli consente di esplorare tecniche innovative, come il giardinaggio verticale, consentendo alle persone di massimizzare il proprio potenziale di giardinaggio in spazi limitati. Crede che tutti meritino l'opportunità di provare la gioia ei benefici del giardinaggio, indipendentemente dalla loro sistemazione abitativa.Oltre a scrivere, Jeremy è anche un consulente ricercato, che fornisce una guida personalizzata a privati ​​e aziende che desiderano integrare il verde nelle loro case, uffici o spazi pubblici. La sua enfasi sulla sostenibilità e le scelte eco-consapevoli lo rendono una risorsa preziosa nel greeningComunità.Quando non è impegnato a curare il suo lussureggiante giardino interno, Jeremy può essere trovato a esplorare i vivai locali, a partecipare a conferenze sull'orticoltura oa condividere la sua esperienza attraverso workshop e seminari. Attraverso il suo blog, Jeremy mira a ispirare e responsabilizzare gli altri a trascendere i vincoli della vita urbana e creare spazi verdi e vibranti che promuovano il benessere, la serenità e una profonda connessione con la natura.