Guida alla cura e alla coltivazione dei cactus a foglia di felce

Guida alla cura e alla coltivazione dei cactus a foglia di felce
Eddie Hart

Cactus a foglie di felce Grazie al suo fogliame seghettato e alla sua vivace fioritura giallo oro, questa pianta può essere un'ottima aggiunta alla vostra collezione di piante.

ajju_plants

Cura dei cactus a foglia di felce può essere un po' impegnativo, ma ne vale la pena perché la pianta si abbina perfettamente a tutti i tipi di arredamento!

Guarda anche: 14 piante da interno che crescono dai semi

Scopri come coltivare le felci rosse qui

Informazioni sul cactus a foglia di felce

Il cactus a foglia di felce (Mammillaria crinita) è una specie di cactus originaria del Messico centrale, una succulenta sempreverde dalla forma tondeggiante e a grappolo e dalla struttura spessa e spinosa.

La pianta produce piccoli fiori bianchi con centro giallo durante i mesi primaverili ed estivi. Le foglie del cactus a foglia di felce sono di colore verde intenso e hanno una consistenza simile alla felce. La pianta tollera la siccità e richiede poca manutenzione.

Scopri come coltivare i cactus dai semi qui

Propagazione del cactus a foglie di felce

Per la propagazione da seme, piantate i semi in un terriccio ben drenante, innaffiate leggermente il terreno e tenetelo in un luogo caldo e luminoso. I semi dovrebbero germogliare entro 4-6 settimane.

Per propagare un cactus a foglia di felce attraverso le propaggini, rimuovete delicatamente le propaggini dalla pianta madre con un coltello affilato o con le forbici. Mettete le propaggini in una miscela di terriccio ben drenante e annaffiatele leggermente. Collocatele in un luogo caldo e luminoso e mantenetele leggermente umide ma non bagnate. Le propaggini dovrebbero formare radici e iniziare a crescere in circa 6-8 settimane.

È possibile coltivare la pianta anche tramite talee.

Ecco alcuni tipi di cactus popolari che si possono coltivare facilmente

Le migliori dimensioni del contenitore per la coltivazione del cactus a foglie di felce

il sole ama le piante

È preferibile coltivarla in un contenitore di almeno 20 cm di diametro e assicurarsi che abbia dei fori di drenaggio sul fondo.

Guarda anche: Come coltivare il Solanum Rantonnetii

Requisiti per la coltivazione del cactus a foglie di felce

stringbotanicals

Luce solare

Il cactus a foglie di felce prospera in condizioni di luce solare luminosa ma indiretta: collocatelo in una stanza ben illuminata, ma evitate la luce diretta del sole, che potrebbe danneggiare le foglie.

Se notate che le foglie stanno diventando gialle o marroni, potrebbe essere un segno di eccessiva esposizione al sole. In questo caso, spostate la pianta in un luogo più ombreggiato.

Esporlo al mite sole del mattino per 2-3 ore sarà una buona idea.

Irrigazione

Quando si tratta di annaffiare Cactus a foglie di felce Come regola generale, è necessario evitare di annaffiare questo cactus ogni 2-3 settimane durante i mesi primaverili ed estivi e una volta al mese durante i mesi più freddi.

Lasciate che il terreno si asciughi completamente tra un'annaffiatura e l'altra. Un'annaffiatura eccessiva può provocare il marciume delle radici, quindi è bene essere prudenti.

Ecco i segni di un'annaffiatura eccessiva; come salvare una pianta eccessivamente annaffiata

Suolo

Cactus a foglie di felce Un buon mix potrebbe essere costituito da terriccio, sabbia e perlite o pomice in parti uguali.

Potete anche aggiungere una piccola quantità di compost o di letame invecchiato per fornire ulteriori sostanze nutritive. Assicuratevi di utilizzare una miscela leggera per evitare che il terreno diventi troppo inzuppato.

Scoprite qui alcuni ottimi consigli per ringiovanire il vostro vecchio terreno.

Temperatura

La temperatura ideale è compresa tra i 18 e i 24°C. Preferisce le temperature calde, ma può tollerare temperature inferiori ai 10°C per brevi periodi.

È importante proteggere il Cactus a foglie di felce da sbalzi di temperatura drastici o da temperature superiori a 29°C (85°F).

Cura dei cactus a foglia di felce

soitgrows

Fertilizzante

Il cactus a foglie di felce non ha bisogno di molto fertilizzante ed è meglio nutrirlo solo una volta all'anno, in primavera. Un fertilizzante bilanciato, come uno con un rapporto N-P-K di 10-10-10, è una buona scelta.

Diluire il fertilizzante a metà della dose consigliata e applicarlo al terreno intorno alla pianta. Assicurarsi di annaffiare bene dopo la concimazione.

Consultate il nostro articolo sul miglior fertilizzante per cactus qui

Parassiti e malattie

Parassiti comuni di Cactus a foglie di felce Questi parassiti possono essere controllati con una combinazione di metodi culturali e chimici.

Controllo culturale:

  • Mantenete le piante libere da detriti e dal terreno infestato da detriti.
  • Assicuratevi che le piante non vengano annaffiate troppo.
  • Aumentare la circolazione dell'aria intorno alle piante.
  • Rimuovere le foglie colpite e gettarle nella spazzatura.
  • Fornite luce e fertilizzanti adeguati.

Controllo chimico:

  • I saponi insetticidi possono essere utilizzati per controllare afidi, cocciniglie e cocciniglie.
  • L'olio di neem può essere utilizzato anche per controllare afidi, cocciniglie e cocciniglie.
  • Gli oli orticoli possono essere utilizzati per controllare i ragnetti.
  • Gli insetticidi sistemici possono essere utilizzati per controllare gli afidi, le cocciniglie e le cocciniglie.

Le infezioni fungine possono apparire come macchie marroni sulle foglie e sul fusto. Il modo migliore per trattarle è rimuovere le parti colpite e poi spruzzare la pianta con un fungicida.

Ecco i tipi di parassiti più comuni nel vostro giardino e come eliminarli

Il marciume radicale è causato da un'eccessiva umidità e può far diventare le radici del cactus nere e mollicce. Il modo migliore per trattare questo problema è rimuovere con cura le radici colpite e rinvasare il cactus in un terreno fresco e sterile.

Assicuratevi di lasciare asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra e utilizzate un vaso con fori di drenaggio per evitare futuri marciumi radicali.

Scopri come trattare il marciume delle radici nelle piante d'appartamento come un professionista qui




Eddie Hart
Eddie Hart
Jeremy Cruz è un orticoltore appassionato e un devoto sostenitore della vita sostenibile. Con un amore innato per le piante e una profonda comprensione delle loro diverse esigenze, Jeremy è diventato un esperto nel campo del giardinaggio in container, del giardinaggio indoor e del giardinaggio verticale. Attraverso il suo famoso blog, si sforza di condividere le sue conoscenze e ispirare gli altri ad abbracciare la bellezza della natura entro i confini dei loro spazi urbani.Nato e cresciuto nella giungla di cemento, la passione di Jeremy per il giardinaggio è sbocciata in giovane età mentre cercava conforto e tranquillità coltivando una mini oasi sul balcone del suo appartamento. La sua determinazione a portare il verde nei paesaggi urbani, anche dove lo spazio è limitato, è diventata la forza trainante del suo blog.L'esperienza di Jeremy nel giardinaggio in container gli consente di esplorare tecniche innovative, come il giardinaggio verticale, consentendo alle persone di massimizzare il proprio potenziale di giardinaggio in spazi limitati. Crede che tutti meritino l'opportunità di provare la gioia ei benefici del giardinaggio, indipendentemente dalla loro sistemazione abitativa.Oltre a scrivere, Jeremy è anche un consulente ricercato, che fornisce una guida personalizzata a privati ​​e aziende che desiderano integrare il verde nelle loro case, uffici o spazi pubblici. La sua enfasi sulla sostenibilità e le scelte eco-consapevoli lo rendono una risorsa preziosa nel greeningComunità.Quando non è impegnato a curare il suo lussureggiante giardino interno, Jeremy può essere trovato a esplorare i vivai locali, a partecipare a conferenze sull'orticoltura oa condividere la sua esperienza attraverso workshop e seminari. Attraverso il suo blog, Jeremy mira a ispirare e responsabilizzare gli altri a trascendere i vincoli della vita urbana e creare spazi verdi e vibranti che promuovano il benessere, la serenità e una profonda connessione con la natura.