Come scegliere una buona anguria

Come scegliere una buona anguria
Eddie Hart

Ecco i principali suggerimenti e trucchi su Come scegliere una buona anguria per assicurarsi di ottenere il più gustoso e succoso del lotto!

thgim

Seguendo questi suggerimenti e trucchi, potrete assicurarvi di scegliere un'anguria dolce e succosa che soddisferà le vostre papille gustative. Continuate a leggere per imparare Come scegliere una buona anguria!

L'anguria è un frutto o una verdura: scoprilo qui

Consigli per scegliere una buona anguria

1. Sollevarlo per vedere se è pesante

Il primo passo per scegliere un buon cocomero è sollevarlo e controllarne il peso. Un cocomero maturo deve risultare pesante per le sue dimensioni, il che indica che è pieno di succo e che è maturato correttamente.

Se l'anguria risulta leggera o vuota, potrebbe essere poco o troppo matura e la polpa all'interno potrebbe essere secca o insapore. Quando si solleva l'anguria, assicurarsi di usare entrambe le mani e di sollevarla dal fondo, per avere un'idea più precisa del suo peso.

Ecco le migliori piante compagne dell'anguria e le cattive piante

2. Cercare una forma uniforme

Un buon cocomero avrà una forma simmetrica, il che significa che deve essere rotondo o ovale, senza grumi o protuberanze.

Evitate le angurie che hanno una forma sbagliata o irregolare, perché potrebbero non essere mature o essere state danneggiate durante il processo di crescita. Una forma uniforme indica che l'anguria è cresciuta in modo uniforme e ha raggiunto la maturità.

Dai un'occhiata alle migliori angurie gialle qui

3. Controllare il Field Spot

Un altro consiglio importante per scegliere un buon cocomero è quello di controllare la macchia di campo, ovvero l'area del cocomero che poggiava sul terreno durante la crescita.

Un'anguria matura dovrebbe presentare una macchia di colore giallo crema o arancione, che indica che ha avuto abbastanza tempo per maturare al sole. Se la macchia è bianca o verde, può significare che l'anguria non è ancora matura o è stata raccolta troppo presto.

Inoltre, assicuratevi che la macchia sul campo non sia troppo grande o troppo piccola, perché potrebbe essere indice di un'anguria troppo matura o troppo poco matura.

Impara a coltivare la Dischidia dell'anguria qui

4. Ispezionare il colore della pelle

Un altro consiglio importante per scegliere un buon cocomero è quello di ispezionare il colore della buccia. Un cocomero maturo ha in genere una buccia verde scuro, opaca e non lucida.

Cercate di individuare eventuali strisce o segni sulla buccia, che possono essere un segno di corretta maturazione. Evitate le angurie con buccia lucida o di colore chiaro, perché potrebbero non essere completamente mature.

Tuttavia, è bene ricordare che alcune varietà di anguria hanno un colore della buccia più chiaro, quindi è importante conoscere la varietà specifica che si sta cercando.

Ecco i diversi tipi di angurie che si possono coltivare

5. Utilizzare la tecnica del tapping

La tecnica del picchiettio è un metodo popolare per determinare se un'anguria è matura o meno. Per usare questo metodo, picchiettate delicatamente l'anguria con le nocche e ascoltate un suono profondo e vuoto.

Se il suono è sordo o piatto, potrebbe significare che l'anguria è poco o troppo matura.

Per saperne di più sulla coltivazione delle angurie in contenitore, cliccate qui.

6. Controllare la fermezza

wikimedia

Controllare la consistenza dell'anguria premendola delicatamente: un'anguria matura deve risultare soda ma non dura, con un leggero cedimento quando la si preme.

Se l'anguria è troppo morbida o molliccia, potrebbe essere troppo matura o addirittura rovinata. Evitate le angurie che presentano macchie molli o ammaccature, perché possono indicare danni o decadimento.

Come riconoscere un'anguria danneggiata o rovinata?

1. Macchie scure

UGA

Un modo per individuare un'anguria danneggiata o rovinata è quello di cercare delle macchie di colore scuro sulla buccia, che possono essere il segno di un'ammaccatura o di altri danni verificatisi durante il trasporto o la conservazione.

Mentre alcune piccole macchie possono non compromettere la qualità del frutto, macchie più grandi o più numerose potrebbero indicare un problema.

Scoprite qui i migliori ortaggi da coltivare in vaso

2. Carne intrisa d'acqua

Reddit

Un altro segno di un'anguria rovinata è la polpa impregnata d'acqua, che può verificarsi quando l'anguria è rimasta per troppo tempo in un ambiente umido o bagnato.

La polpa può apparire morbida o molliccia e sulla superficie possono essere presenti gocce d'acqua visibili.

3. Cluster di destinazione

percorso della pianta

L'ammasso di bersagli è un gruppo di piccole macchie scure che possono comparire sulla superficie dell'anguria, causate da un'infezione fungina e segno che il frutto è rovinato.

Evitate le angurie con un grappolo bersagliato, poiché l'infezione può diffondersi rapidamente e colpire l'intero frutto.

Ecco le migliori angurie gialle

4. Lesione da verme della cotenna

La lesione da verme della scorza è un tipo di danno causato da larve di insetti che si nutrono della scorza dell'anguria. Il danno può apparire come piccoli fori irregolari o gallerie sulla superficie del frutto.

Sebbene questo tipo di danno non influisca sulla qualità della carne, può essere un segno di altri problemi e deve essere evitato.

5. Macchie interne della crosta

Le macchie interne della scorza sono macchie marroni o nere che compaiono all'interno dell'anguria. Queste macchie sono causate da un'infezione fungina e possono indicare che il frutto è rovinato.

Guarda anche: Coltivazione dell'albero di Ginkgo Biloba

Aprite l'anguria prima dell'acquisto per verificare la presenza di eventuali macchie interne della scorza.

Scoprite come coltivare l'anguria in vaso in verticale qui

6. Odore aspro o acidulo

Un odore aspro o piccante è un segno sicuro che l'anguria è rovinata. Se si percepisce un odore insolito proveniente dall'anguria, evitare di acquistarla.

Guarda anche: 19 piante d'appartamento di classe a foglia d'argento

Un'anguria matura dovrebbe avere un odore dolce e fruttato, quindi qualsiasi odore sgradevole dovrebbe essere motivo di preoccupazione.

Consigli per la raccolta delle angurie

  • Cercatene una che sia simmetrica, di colore opaco e che suoni vuota quando viene picchiettata. Potete capire se un'anguria è matura anche dal viticcio arricciato sul gambo: se è secco e marrone, l'anguria è pronta per essere raccolta.
  • Tagliare l'anguria dalla pianta, utilizzando un coltello affilato per eseguire un taglio netto.
  • Con le mani, sollevate delicatamente l'anguria dalla vite e portatela tra le braccia.
  • Lavare l'anguria: utilizzare acqua pulita e una spazzola per verdure per rimuovere lo sporco e i residui dall'anguria.

Scoprite qui alcuni spunti rinfrescanti a base di anguria per le estati rigide




Eddie Hart
Eddie Hart
Jeremy Cruz è un orticoltore appassionato e un devoto sostenitore della vita sostenibile. Con un amore innato per le piante e una profonda comprensione delle loro diverse esigenze, Jeremy è diventato un esperto nel campo del giardinaggio in container, del giardinaggio indoor e del giardinaggio verticale. Attraverso il suo famoso blog, si sforza di condividere le sue conoscenze e ispirare gli altri ad abbracciare la bellezza della natura entro i confini dei loro spazi urbani.Nato e cresciuto nella giungla di cemento, la passione di Jeremy per il giardinaggio è sbocciata in giovane età mentre cercava conforto e tranquillità coltivando una mini oasi sul balcone del suo appartamento. La sua determinazione a portare il verde nei paesaggi urbani, anche dove lo spazio è limitato, è diventata la forza trainante del suo blog.L'esperienza di Jeremy nel giardinaggio in container gli consente di esplorare tecniche innovative, come il giardinaggio verticale, consentendo alle persone di massimizzare il proprio potenziale di giardinaggio in spazi limitati. Crede che tutti meritino l'opportunità di provare la gioia ei benefici del giardinaggio, indipendentemente dalla loro sistemazione abitativa.Oltre a scrivere, Jeremy è anche un consulente ricercato, che fornisce una guida personalizzata a privati ​​e aziende che desiderano integrare il verde nelle loro case, uffici o spazi pubblici. La sua enfasi sulla sostenibilità e le scelte eco-consapevoli lo rendono una risorsa preziosa nel greeningComunità.Quando non è impegnato a curare il suo lussureggiante giardino interno, Jeremy può essere trovato a esplorare i vivai locali, a partecipare a conferenze sull'orticoltura oa condividere la sua esperienza attraverso workshop e seminari. Attraverso il suo blog, Jeremy mira a ispirare e responsabilizzare gli altri a trascendere i vincoli della vita urbana e creare spazi verdi e vibranti che promuovano il benessere, la serenità e una profonda connessione con la natura.