Come coltivare la pianta del ragno hawaiano

Come coltivare la pianta del ragno hawaiano
Eddie Hart

Pianta ragno hawaiana è un esemplare da interno irrinunciabile, grazie al suo fogliame luminoso con un mix di verde e giallo! Continua a leggere!

negozio di piante d'appartamento

Pianta ragno hawaiana Potrebbe sembrare una normale pianta ragno, ma si distingue per le sue foglie leggermente più slanciate e con una variegatura più vivace. Se le sue immagini vi invogliano a coltivarla, continuate a leggere per tutti i dettagli!

Leggi qui le informazioni sulla cura delle piante ragno in ambienti interni

Informazioni sulla pianta Ragno delle Hawaii

La pianta ragno hawaiana è una pianta d'appartamento facile da coltivare, apprezzata per le sue foglie arcuate di colore verde chiaro e crema che diventano verde scuro con l'età. Nelle giuste condizioni di crescita, la pianta sboccia anche con piccoli fiori bianchi.

Questa bellissima pianta è diversa dalle altre sue parenti: apprezza la luce solare intensa e cresce fino a 16-24 pollici di altezza e 12-18 pollici di larghezza.

Scopri le diverse varietà di piante ragno qui

Pianta ragno contro pianta ragno hawaiana

Ci sono alcune somiglianze tra queste due piante: entrambe provengono dal territorio africano, amano l'umidità, si comportano bene con poca acqua e senza luce solare diretta, crescono velocemente e producono piantine.

Guarda anche: 16 migliori varietà di mini monstera

La differenza tra la pianta ragno e la pianta ragno hawaiana è nell'aspetto La pianta ragno hawaiana presenta foglie di colore verde scuro, con una brillante tonalità crema. Le foglie delle piante ragno, invece, non sono così lunghe e sottili e hanno colori meno brillanti.

Leggi qui i benefici delle piante ragno

Come propagare le piante ragno hawaiane?

È possibile propagare facilmente queste piante utilizzando le piantine che crescono: basta staccarle dalla pianta madre e coltivarle in un terriccio ben drenante.

Requisiti per la coltivazione della pianta Ragno delle Hawaii

fioriereetcetera

Posizione

Per fare in modo che il colore delle foglie rimanga sempre vivido, tenete la pianta in un luogo in cui riceva una luce solare luminosa e indiretta per tutto il giorno. Non si preoccupa di rimanere in un po' d'ombra, ma ciò rischia di opacizzare il colore del fogliame.

Suolo

Coltivate la pianta del ragno delle Hawaii in un terreno che contenga molta materia organica, come la fibra di cocco, la perlite o la vermiculite, per creare il giusto equilibrio di terreno di coltura ben drenante.

Acqua

Lasciate asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra; questa pianta non chiede molta umidità e detesta le annaffiature eccessive, che possono portare al marciume delle radici.

In inverno e in autunno, quando la temperatura diminuisce, riducete le annaffiature e annaffiate solo quando il terriccio sembra asciutto. Fate lo stesso se coltivate le piante di ragno in casa, in zone poco illuminate, umide o fredde.

Temperatura

La temperatura ottimale di crescita è compresa tra i 70 e i 90 F (21 C - 32 C), ma può tollerare temperature fino a 35 F (1,6 C) e fino a 100 F (38 C).

Cura delle piante ragno hawaiane

mickeysplants

Fertilizzante

Concimare con un fertilizzante in rapporto 3:1:2, una volta al mese, secondo le istruzioni riportate sulla confezione del fertilizzante, in primavera, estate e inizio autunno.

Potete anche usare un fertilizzante liquido bilanciato, che usate per altre piante d'appartamento, dopo averlo diluito a 1/4 della sua forza, una volta ogni 6-8 settimane.

Guarda anche: Gli usi del tabacco in giardino

Parassiti e malattie

Fate attenzione ai ragnetti e alle cocciniglie, che potete curare con una soluzione di olio di neem o con un sapone insetticida.

Le piante di ragno sono soggette a bruciature delle punte, che causano la colorazione marrone delle punte delle foglie, che può essere causata da un'eccessiva concimazione, da un terreno secco, da una bassa umidità o da un accumulo di sali e minerali presenti in alcune acque di rubinetto.




Eddie Hart
Eddie Hart
Jeremy Cruz è un orticoltore appassionato e un devoto sostenitore della vita sostenibile. Con un amore innato per le piante e una profonda comprensione delle loro diverse esigenze, Jeremy è diventato un esperto nel campo del giardinaggio in container, del giardinaggio indoor e del giardinaggio verticale. Attraverso il suo famoso blog, si sforza di condividere le sue conoscenze e ispirare gli altri ad abbracciare la bellezza della natura entro i confini dei loro spazi urbani.Nato e cresciuto nella giungla di cemento, la passione di Jeremy per il giardinaggio è sbocciata in giovane età mentre cercava conforto e tranquillità coltivando una mini oasi sul balcone del suo appartamento. La sua determinazione a portare il verde nei paesaggi urbani, anche dove lo spazio è limitato, è diventata la forza trainante del suo blog.L'esperienza di Jeremy nel giardinaggio in container gli consente di esplorare tecniche innovative, come il giardinaggio verticale, consentendo alle persone di massimizzare il proprio potenziale di giardinaggio in spazi limitati. Crede che tutti meritino l'opportunità di provare la gioia ei benefici del giardinaggio, indipendentemente dalla loro sistemazione abitativa.Oltre a scrivere, Jeremy è anche un consulente ricercato, che fornisce una guida personalizzata a privati ​​e aziende che desiderano integrare il verde nelle loro case, uffici o spazi pubblici. La sua enfasi sulla sostenibilità e le scelte eco-consapevoli lo rendono una risorsa preziosa nel greeningComunità.Quando non è impegnato a curare il suo lussureggiante giardino interno, Jeremy può essere trovato a esplorare i vivai locali, a partecipare a conferenze sull'orticoltura oa condividere la sua esperienza attraverso workshop e seminari. Attraverso il suo blog, Jeremy mira a ispirare e responsabilizzare gli altri a trascendere i vincoli della vita urbana e creare spazi verdi e vibranti che promuovano il benessere, la serenità e una profonda connessione con la natura.