Come coltivare il Wasabi OVUNQUE

Come coltivare il Wasabi OVUNQUE
Eddie Hart

Vuoi sapere Come coltivare il Wasabi Non è un compito così arduo se si seguono le istruzioni nel modo giusto! Imparate il metodo in dettaglio!

Credito d'immagine: Il negozio Wasabi

La coltivazione del wasabi può essere complicata, in quanto questa erba giapponese è molto esigente per quanto riguarda l'ambiente, il contenuto d'acqua e l'umidità. È considerata una pianta difficile da coltivare e mantenere. Per saperne di più su come coltivare il wasabi, la sua cura e i suoi requisiti, leggete il seguente articolo!

Nome botanico: Eutrema japonicum

Altro nome: Rafano giapponese

PH del terreno: 6-7

Altezza e larghezza: 2 piedi di altezza e larghezza

Date un'occhiata al nostro articolo sulla coltivazione delle migliori erbe giapponesi qui!

Che cos'è il Wasabi?

Il Wasabi (Wasabia japonica) appartiene alla famiglia dei Brassicaceae Questa erba viene servita con il sushi sotto forma di pasta, preparata con i rizomi macinati. Tutte le parti del wasabi sono commestibili, si possono usare i verdi maturi per fare l'"Ohitashi" aromatizzato al wasabi, mentre le foglie giovani e tenere sono ottime per insalate e panini.

Che sapore ha il wasabi?

Il sapore del wasabi è identico a quello della senape piccante o del rafano. A volte viene utilizzato anche come sostituto del peperoncino. Il suo sapore si avvicina a quello del rafano occidentale: piccante e piccante per un momento, ma un po' più dolce e morbido del rafano, e il gusto non persiste.

Dove cresce il Wasabi?

La Wasabia japonica cresce soprattutto nelle zone settentrionali del Giappone, ma è ampiamente coltivata anche in Cina, Corea, Nuova Zelanda, Taiwan e cresce con successo in alcune zone delle Blue Ridge Mountains in North Carolina, nelle foreste pluviali della costa dell'Oregon e nel Tennessee negli Stati Uniti.

Tipi di Wasabi

Le due principali cultivar sono Eutrema japonicum Daruma" e "Mazuma". Gli altri sono:

  • Wasabia japonica
  • Cochlearia wasabi
  • Wasabi coreano
  • Wasabi tetsuigi
  • Eutrema japonica

Propagazione del Wasabi

Ottenere piantine o semi di wasabi presso vivai e centri di giardinaggio potrebbe essere un'impresa ardua, quindi ordinateli online, dove sono facilmente reperibili. Se avete i semi, metteteli a bagno in acqua distillata per una notte, in modo da ammorbidire il rivestimento esterno e accelerare la germinazione dei semi.

Disegnate delle file nell'area di semina, distanti tra loro circa 5-6 pollici (13-15 cm). Le file devono essere profonde 5 pollici (5 cm) e larghe 5 pollici (5 cm). Seminate un seme per buca, annaffiate bene e coprite con il terriccio. Tenete presente di mantenere l'umidità intorno alle piante.

Se si semina in vaso, piantate i semi a 1 o 2 pollici di profondità e a 2 pollici di distanza l'uno dall'altro. In seguito trapiantateli in un contenitore più grande dopo aver diradato le piantine deboli. È possibile propagare il wasabi anche da piantine (cuccioli) che crescono intorno alla pianta madre.

Tempo di semina del Wasabi

Secondo i coltivatori di wasabi, il periodo migliore per la semina è il tardo autunno e fino all'inizio o alla metà dell'inverno, poiché i semi di wasabi hanno bisogno di temperature invernali rigide per rompere la dormienza, circa 2 mesi prima che spuntino a febbraio.

Se lo coltivate in un clima caldo Per far germogliare i semi si può ricorrere a un trattamento artificiale a freddo. È stato riscontrato che varietà come "Daruma" e "Shimane" hanno iniziato a germogliare bene quando sono state esposte a 41 F (5 C) per 2 mesi. A questo scopo, è possibile conservare i semi di wasabi in frigorifero. Piantate il wasabi all'esterno, quando la temperatura è di circa 50-55 F (10-13 C).

Scelta del contenitore

Iniziate a coltivare il wasabi in un contenitore profondo 8 pollici e successivamente trapiantatelo in un vaso di una o due dimensioni più grandi. Anche un vaso standard profondo e largo da 10 a 12 pollici dovrebbe essere l'ideale, un contenitore più grande come questo eliminerà la necessità di ripiantarlo dopo un anno.

Requisiti per la coltivazione della pianta di Wasabi

Credito d'immagine: L'azienda Wasabi

Posizione

Scegliete una zona fortemente ombreggiata, dove la pianta sia protetta dalla luce diretta del sole. Se la coltivate in giardino, piantatela sotto la chioma di un albero o create un'ombra con un telo o una tela. Se avete un balcone esposto a nord o a est, il wasabi può essere coltivato in un'area al 75%.

Guarda anche: 16 fantastici fiori autunnali per contenitori: fiori autunnali per vasi

Il wasabi cresce meglio in un luogo freddo, umido e bagnato; un ambiente simile è preferito da altre piante come le felci e il prezzemolo selvatico.

Suolo

Il wasabi preferisce un terreno ricco di sostanze organiche, sciolto e friabile, con un buon drenaggio e una certa capacità di trattenere l'umidità; l'intervallo di pH che preferisce è di circa 6-7. Per migliorare il drenaggio, si può aggiungere della sabbia grossolana.

Acqua

È necessario annaffiare regolarmente e in profondità per mantenere il terreno umido e mantenere l'umidità e il fresco intorno alla pianta di wasabi. È necessario evitare l'irrigazione eccessiva e la permanenza della pianta in un terreno umido per evitare il marciume delle radici, soprattutto se si coltiva il wasabi in casa.

Nota: Non lasciate mai che la pianta si secchi e appassisca.

Temperatura

La temperatura ideale per la coltivazione del wasabi è tra i 54-59 F (12-15 C). Anche le temperature comprese tra i 46 e i 70 F (7,7-21 C) sono considerate buone. Non ama le fluttuazioni di temperatura e troppo freddo o caldo. Una temperatura inferiore a 46 F e 82 F (7-27,7 C) è dannosa per la crescita di questa erba.

Fertilizzante

L'aggiunta di compost o di letame ben decomposto è sufficiente, ma si può anche aggiungere un fertilizzante a lento rilascio come il 12-12-12 al momento della semina. La dose di 1-1,5 grammi per piede quadrato è sufficiente per 3-4 mesi. Si può anche somministrare un fertilizzante liquido bilanciato ricco di zolfo.

Un consiglio da professionista: I coltivatori commerciali nutrono le piante di wasabi con uno spray fogliare allo zolfo 1-3 mesi prima del raccolto per migliorarne la piccantezza e il sapore. Poiché il sale di Epsom contiene zolfo (solfato di magnesio), potete applicarlo anche voi.

Guarda anche: 19 rari fiori di orchidea nera per il giardino di casa

Potatura

Eliminate dalla pianta le foglie appassite, morte, danneggiate e malate, perché possono attirare parassiti e malattie.

Parassiti e malattie

Dovete fare attenzione agli afidi, alle larve di erba medica, alle larve di moscerino e alle lumache. Tenete la pianta in un luogo fresco. Se state coltivando solo un paio di piante, raccogliete a mano i parassiti e schiacciateli uno per uno.

Tuttavia, se non vi piace questa idea e non volete usare pesticidi chimici, provate a inzuppare il fogliame colpito con sapone insetticida o olio di neem da spruzzare sulle piante a scopo preventivo. Se una pianta è gravemente colpita, rimuovetela.

Alcune delle malattie che la colpiscono sono le macchie fogliari, il marciume radicale e il marciume del rizoma. Le precauzioni nell'annaffiatura, soprattutto quando si coltiva il wasabi in casa, possono salvare la pianta.

Ecco i migliori metodi naturali per eliminare gli afidi!

Coltivare il Wasabi in casa

Se vivete in una regione in cui la temperatura oscilla molto e fa freddo o caldo, il posto migliore per coltivare il wasabi è l'interno. Il posto migliore è un seminterrato, o vicino a una finestra esposta a nord o a est. Un posto in cui potete mantenere i requisiti di temperatura sopra elencati. Tutte le istruzioni per la coltivazione sono simili.

Raccolta e stoccaggio

La cosa più bella del wasabi è che tutte le parti della pianta sono commestibili: si può iniziare a raccogliere il steli di foglie, foglie e fiori Quando la pianta raggiunge un'altezza di 4-6 pollici, è possibile raccogliere i frutti. rizomi tirando su l'intera pianta. Anche il radici della pianta sono commestibili!

I rizomi possono essere conservati in frigorifero per circa un mese, ma il sapore migliore si ottiene da freschi, pulendo e grattugiando le radici e utilizzandole entro 30 minuti. Si può anche essiccare e macinare per prolungare la durata di conservazione.

Usi del wasabi

  • Si può consumare sia cotta che cruda, anche saltata in padella e saltata in padella.
  • Aggiungetelo alle insalate, per guarnire rotoli di sushi , guarnizione per zuppa di miso , udon , o soba .
  • È anche popolare per la preparazione di un piatto a base di sottaceti chiamato wasabi-zuke .
  • La pasta dei rizomi esalta il gusto delle ricette a base di pollame e salsicce, ma si può anche consumare con riso al vapore o su pane tostato.

Non solo è un'aggiunta deliziosa ai pasti, ma offre anche diversi benefici per la salute. Le sue radici hanno proprietà antinfiammatorie che favoriscono una migliore circolazione. Ha anche proprietà antimicrobiche che possono aiutare a combattere il mal di stomaco.

Volete realizzare un giardino giapponese sul balcone? Cliccate qui!




Eddie Hart
Eddie Hart
Jeremy Cruz è un orticoltore appassionato e un devoto sostenitore della vita sostenibile. Con un amore innato per le piante e una profonda comprensione delle loro diverse esigenze, Jeremy è diventato un esperto nel campo del giardinaggio in container, del giardinaggio indoor e del giardinaggio verticale. Attraverso il suo famoso blog, si sforza di condividere le sue conoscenze e ispirare gli altri ad abbracciare la bellezza della natura entro i confini dei loro spazi urbani.Nato e cresciuto nella giungla di cemento, la passione di Jeremy per il giardinaggio è sbocciata in giovane età mentre cercava conforto e tranquillità coltivando una mini oasi sul balcone del suo appartamento. La sua determinazione a portare il verde nei paesaggi urbani, anche dove lo spazio è limitato, è diventata la forza trainante del suo blog.L'esperienza di Jeremy nel giardinaggio in container gli consente di esplorare tecniche innovative, come il giardinaggio verticale, consentendo alle persone di massimizzare il proprio potenziale di giardinaggio in spazi limitati. Crede che tutti meritino l'opportunità di provare la gioia ei benefici del giardinaggio, indipendentemente dalla loro sistemazione abitativa.Oltre a scrivere, Jeremy è anche un consulente ricercato, che fornisce una guida personalizzata a privati ​​e aziende che desiderano integrare il verde nelle loro case, uffici o spazi pubblici. La sua enfasi sulla sostenibilità e le scelte eco-consapevoli lo rendono una risorsa preziosa nel greeningComunità.Quando non è impegnato a curare il suo lussureggiante giardino interno, Jeremy può essere trovato a esplorare i vivai locali, a partecipare a conferenze sull'orticoltura oa condividere la sua esperienza attraverso workshop e seminari. Attraverso il suo blog, Jeremy mira a ispirare e responsabilizzare gli altri a trascendere i vincoli della vita urbana e creare spazi verdi e vibranti che promuovano il benessere, la serenità e una profonda connessione con la natura.