Come coltivare il lino

Come coltivare il lino
Eddie Hart

Imparare Come coltivare il lino ( Linum Usitatissimum La coltivazione del lino in contenitore richiede una cura abituale e una conoscenza adeguata della pianta.

Non solo per i semi di lino, ma si può coltivare il lino per i suoi bellissimi fiori blu. La coltivazione di questa pianta non è difficile in vaso!

Guarda anche: 22 idee sorprendenti per piantare i pothos in stili unici

Zone USDA - 4 - 10

Difficoltà - Facile

pH del suolo. Neutro

Il lino appartiene alla famiglia delle Linaceae; il suo nome botanico è Linum Usitatissimum (Lino). Viene coltivato principalmente per i suoi semi e anche per la sua fibra. È la principale fonte di acidi grassi Omega-3. È ampiamente utilizzato nell'industria tessile per produrre i famosi vestiti di lino. Ma è anche possibile coltivarlo in giardino e utilizzarlo in combinazione con altre piante annuali o perenni ed erbe ornamentali.

Come coltivare il lino

Propagazione

Se la coltivazione avviene in giardino, è necessario che il terreno sia ben dissodato e libero da erbacce. È anche possibile seminare i semi in vassoio al chiuso 5 settimane prima dell'ultima data di gelo e trapiantarli in seguito nei contenitori o in giardino se la stagione estiva è breve. La germinazione dei semi di lino è abbastanza facile, avviene in 3 settimane e non richiede cure extra, ma solo un po' di attenzione.irrigazione.

Piantare il lino

Cresce in un terreno ben drenato e leggero. In caso di terreno argilloso, mescolate la sabbia. Inoltre, per una crescita ottimale è necessario utilizzare letame o compost invecchiato, in quanto il terreno è ricco di materia organica. Per la coltivazione del lino in vaso, scegliete un terriccio senza terriccio.

Scegliere un vaso

Scegliete un vaso profondo almeno 10 pollici e con sufficienti fori di drenaggio. Cercate di trovare varietà corte, poiché il lino può crescere tra i 12 e i 36 pollici di altezza, a seconda della varietà e delle condizioni di coltivazione.

Requisiti per la coltivazione del lino

Posizione

Il lino deve essere piantato in una posizione soleggiata e in un terreno ben drenato.

Suolo

Pianta di lino ( Linum Usitatissimum ), il lino comune Richiede un substrato leggermente umido e non ama i terreni ricchi d'acqua.

Guarda anche: 14 splendidi tipi di celosia da coltivare

*Questo articolo non riguarda il lino perenne ( Linum Perenne ), per la coltivazione del lino perenne è necessario un terreno povero e asciutto.

Irrigazione

Le annaffiature devono essere regolari ma leggere dopo la messa a dimora e fino alla fioritura.

Spaziatura

Una volta che le piantine germogliano e crescono di qualche centimetro, diradatele, lasciando uno spazio di 10 pollici tra una pianta e l'altra. In un vaso standard di 10 pollici di circonferenza, potete coltivare 2-3 piante.

Cura delle piante di lino

Fertilizzante

L'applicazione di un fertilizzante generico è sufficiente per le piante di lino che crescono nel giardino di casa, a terra o in vaso.

Parassiti e malattie

Il lino è soggetto a malattie fungine e ruggini, che si possono prevenire garantendo una buona circolazione dell'aria intorno alle piante e facendo attenzione alle annaffiature. Quando è in contenitore, non è necessario preoccuparsi molto dei parassiti, ma è bene tenere d'occhio gli afidi, le cocciniglie, le cimici e le cavallette che possono cibarsene.

Raccolta

La pianta di lino è pronta per il raccolto generalmente dopo 30 giorni di fioritura. Raccoglietela quando gli steli diventano gialli e i baccelli dei semi iniziano a gonfiarsi e a maturare, pronti per aprirsi. Di solito, la pianta è pronta per il raccolto dopo 100 giorni dalla semina. Mother Earth Living ha un articolo molto informativo sulla raccolta e la lavorazione del lino!

Appuntatelo!




Eddie Hart
Eddie Hart
Jeremy Cruz è un orticoltore appassionato e un devoto sostenitore della vita sostenibile. Con un amore innato per le piante e una profonda comprensione delle loro diverse esigenze, Jeremy è diventato un esperto nel campo del giardinaggio in container, del giardinaggio indoor e del giardinaggio verticale. Attraverso il suo famoso blog, si sforza di condividere le sue conoscenze e ispirare gli altri ad abbracciare la bellezza della natura entro i confini dei loro spazi urbani.Nato e cresciuto nella giungla di cemento, la passione di Jeremy per il giardinaggio è sbocciata in giovane età mentre cercava conforto e tranquillità coltivando una mini oasi sul balcone del suo appartamento. La sua determinazione a portare il verde nei paesaggi urbani, anche dove lo spazio è limitato, è diventata la forza trainante del suo blog.L'esperienza di Jeremy nel giardinaggio in container gli consente di esplorare tecniche innovative, come il giardinaggio verticale, consentendo alle persone di massimizzare il proprio potenziale di giardinaggio in spazi limitati. Crede che tutti meritino l'opportunità di provare la gioia ei benefici del giardinaggio, indipendentemente dalla loro sistemazione abitativa.Oltre a scrivere, Jeremy è anche un consulente ricercato, che fornisce una guida personalizzata a privati ​​e aziende che desiderano integrare il verde nelle loro case, uffici o spazi pubblici. La sua enfasi sulla sostenibilità e le scelte eco-consapevoli lo rendono una risorsa preziosa nel greeningComunità.Quando non è impegnato a curare il suo lussureggiante giardino interno, Jeremy può essere trovato a esplorare i vivai locali, a partecipare a conferenze sull'orticoltura oa condividere la sua esperienza attraverso workshop e seminari. Attraverso il suo blog, Jeremy mira a ispirare e responsabilizzare gli altri a trascendere i vincoli della vita urbana e creare spazi verdi e vibranti che promuovano il benessere, la serenità e una profonda connessione con la natura.