Coltivare l'anguria in contenitore

Coltivare l'anguria in contenitore
Eddie Hart

Scopri tutto su Come coltivare l'anguria in vaso in verticale e godetevi questo frutto paffuto, dolce e succoso anche negli spazi più ristretti.

Sapete che i meloni del supermercato non hanno il sapore del coltivato in casa Potete anche piantarli in un piccolo spazio come un balcone! Ecco tutto su Come coltivare l'anguria in vaso in verticale!

Scoprite qui i migliori ortaggi da coltivare in vaso

Propagazione e messa a dimora dell'anguria in vaso

L'anguria ha una lunga radice a fittone e non si trapianta bene. È meglio seminare i semi direttamente in un vaso. Piantate 3-4 semi direttamente nel vaso desiderato una volta che la temperatura raggiunge 65 F (19 C) o più in primavera.

In caldo, climi non gelidi (Zona USDA 10-11), il momento migliore per seminare è l'inverno e l'inizio-metà primavera. La germinazione avviene entro 6-12 giorni. Una volta cresciuti i nuovi alberelli, sfoltire e lasciare solo quelli più robusti per vaso.

Il vaso migliore per coltivare l'anguria

Coltivare l'anguria in contenitore non è molto difficile, anche se complicato. È necessario capire le basi. Poiché l'anguria ha una lunga radice a fittone, la scelta di un vaso profondo è essenziale. È necessario un grande vaso o un secchio che sia profondo almeno un metro e mezzo e largo la metà.

Scoprite qui alcuni spunti rinfrescanti a base di anguria per le estati rigide

Le migliori varietà di angurie da coltivare in vaso

Gold In Gold, Golden Midget, Belle 460, Golden Sunrise, Gold-N-Sweet, Jenny, New Hampshire Golden Midget, Precious Petite, Red Doll e Solitaire sono le migliori da coltivare in contenitore.

Requisiti per la coltivazione dell'anguria in contenitore

Le angurie devono essere coltivate in una posizione soleggiata. Se le coltivate su un balcone o su un giardino pensile dove lo spazio è limitato, coltivare l'anguria in verticale Il traliccio deve essere alto almeno un metro e mezzo e sufficientemente robusto per sostenere il peso dei meloni. Potete dare un'occhiata a queste idee di traliccio fai-da-te.

Temperatura

Le angurie sono piante annuali a clima caldo, ma possono essere facilmente piantate nelle regioni tropicali e temperate. È possibile coltivare le angurie a temperature intorno ai 50-95 F (10-35 C). La temperatura di coltivazione ottimale è di circa 65-85 F (18-30 C).

Guarda anche: Cura delle piante di filodendro

Suolo

I terreni sabbiosi e argillosi sono adatti per piantare le angurie. Un substrato arioso e ben drenato favorisce la crescita della pianta. Il pH ideale del terreno è compreso tra 6 e 6,8. Evitate i terreni compatti e argillosi.

Inoltre, l'applicazione di prodotti ben marci letame di cavallo, coniglio o mucca migliora la tessitura del terreno e fornisce costantemente sostanze nutritive.

Acqua

L'anguria ha bisogno di molta acqua, per questo è fondamentale mantenere il terreno sempre uniformemente umido. ma non super bagnato e l'acqua deve defluire liberamente dal fondo.

Quando Coltivare l'anguria in contenitore in pieno sole, è necessario innaffiare la pianta ogni giorno e talvolta due volte nelle giornate calde d'estate. Quando i frutti iniziano a gonfiarsi e a maturare, ridurre le innaffiature.

In questo periodo, annaffiate con attenzione e moderazione, evitando di esagerare con le irrigazioni per ottenere i meloni più dolci.

Cura delle piante di anguria

dong_dong_dong_dong

Fertilizzante

Iniziare a concimare la pianta con un fertilizzante liquido. Quando la pianta inizia a fiorire e sembra dare frutti, utilizzare un fertilizzante con meno azoto. Si può prendere in considerazione un fertilizzante liquido a base di alghe.

Guarda anche: Le 10 migliori piante da appartamento a bassa luminosità per la vostra casa

Potatura

Per ottenere una pianta sana e più produttiva, lasciate crescere solo la vite principale. Quando la pianta è giovane, rimuovete i rami laterali prima che crescano ulteriormente. Rimuovete anche i fusti danneggiati e malati.

Impollinazione

La vite dell'anguria produce separatamente fiori maschili e femminili, ma gli impollinatori (api e farfalle) li impollineranno, ma per essere sicuri dovrete impollinare a mano i fiori per ottenere più frutti.

I primi frutti compaiono circa 40 giorni dopo l'impollinazione dei fiori.

Parassiti e malattie

Le angurie sono soggette a malattie se esposte a un clima troppo caldo-umido o freddo o a un terreno pieno d'acqua. I comuni parassiti dell'orto come afidi, coleotteri del cetriolo e quelli che colpiscono le zucche e i cetrioli possono infettarle.

Raccolta dell'anguria

Il periodo di raccolta dipende dal clima, dalla stagione e dalla varietà. Di solito inizia 80-90 giorni dopo la semina e tra i 30 e i 60 giorni dopo la fioritura. La fioritura e l'allegagione si protraggono per diverse settimane, fino a quando il tempo rimane favorevole, e si avranno diversi raccolti.

Per capire se il frutto è maturo, si deve battere con le dita sulla superficie dell'anguria: se si sente un suono morto e vuoto, significa che il frutto è già maturo. Un altro metodo consiste nel controllare il viticcio: se è sbiadito e mezzo morto, l'anguria è quasi matura. Se è sbiadito, il frutto è maturo o troppo maturo.

Scopri come coltivare il ravanello in contenitore qui

Quante angurie si possono raccogliere per vaso?

Dipende principalmente dalla varietà, dalle dimensioni del vaso e dalle condizioni di coltivazione, ma in media si possono prevedere 3-7 angurie per vaso.

Consigli utili per la coltivazione dell'anguria

  • Nei climi estivi freschi e brevi, i semi vanno seminati in casa o in serra all'inizio, direttamente in un contenitore o in un vaso biodegradabile.
  • Per la coltivazione dei cocomeri in contenitore è necessario utilizzare molta materia organica, poiché si tratta di piante che si nutrono molto. Ogni 3-4 settimane, quindi, è bene concimare la pianta di melone in vaso con stallatico o compost. Se non c'è spazio nel contenitore, raschiare e rimuovere il terriccio.
  • Gli stress (sbalzi di temperatura, parassiti e malattie, annaffiature eccessive e mancanza d'acqua) a cui è sottoposta la pianta nel momento in cui i frutti stanno maturando danno luogo a frutti meno saporiti e dolci.
  • In aree piccole, coltivare i meloni in verticale su un traliccio è un ottimo modo per risparmiare spazio. Utilizzate una rete, un sacchetto o un telo elastico per creare un'amaca sotto i frutti per sostenerli.
  • Il trucco per ottenere frutti di ottima qualità consiste nel non lasciare che la pianta faccia molti frutti: sono sufficienti 2-4 frutti contemporaneamente per le varietà a frutto grosso e 4-6 frutti per quelle più piccole.
  • Effettuare semine successive per ottenere raccolti regolari. Piantare 2-4 piante e ripetere l'operazione dopo due settimane.

I gatti possono mangiare l'anguria? Scoprilo qui




Eddie Hart
Eddie Hart
Jeremy Cruz è un orticoltore appassionato e un devoto sostenitore della vita sostenibile. Con un amore innato per le piante e una profonda comprensione delle loro diverse esigenze, Jeremy è diventato un esperto nel campo del giardinaggio in container, del giardinaggio indoor e del giardinaggio verticale. Attraverso il suo famoso blog, si sforza di condividere le sue conoscenze e ispirare gli altri ad abbracciare la bellezza della natura entro i confini dei loro spazi urbani.Nato e cresciuto nella giungla di cemento, la passione di Jeremy per il giardinaggio è sbocciata in giovane età mentre cercava conforto e tranquillità coltivando una mini oasi sul balcone del suo appartamento. La sua determinazione a portare il verde nei paesaggi urbani, anche dove lo spazio è limitato, è diventata la forza trainante del suo blog.L'esperienza di Jeremy nel giardinaggio in container gli consente di esplorare tecniche innovative, come il giardinaggio verticale, consentendo alle persone di massimizzare il proprio potenziale di giardinaggio in spazi limitati. Crede che tutti meritino l'opportunità di provare la gioia ei benefici del giardinaggio, indipendentemente dalla loro sistemazione abitativa.Oltre a scrivere, Jeremy è anche un consulente ricercato, che fornisce una guida personalizzata a privati ​​e aziende che desiderano integrare il verde nelle loro case, uffici o spazi pubblici. La sua enfasi sulla sostenibilità e le scelte eco-consapevoli lo rendono una risorsa preziosa nel greeningComunità.Quando non è impegnato a curare il suo lussureggiante giardino interno, Jeremy può essere trovato a esplorare i vivai locali, a partecipare a conferenze sull'orticoltura oa condividere la sua esperienza attraverso workshop e seminari. Attraverso il suo blog, Jeremy mira a ispirare e responsabilizzare gli altri a trascendere i vincoli della vita urbana e creare spazi verdi e vibranti che promuovano il benessere, la serenità e una profonda connessione con la natura.