34 piante da appartamento velenose per i cani

34 piante da appartamento velenose per i cani
Eddie Hart

Ci sono Piante d'appartamento velenose per i cani Alcune sono leggermente velenose, altre sono mortali. È meglio conoscerle se si possiede un animale domestico, ecco perché abbiamo elencato 34 piante tossiche per i cani .

Lo scopo di questo articolo non è quello di scoraggiarvi dal coltivazione di piante da appartamento ma per farvi conoscere alcune delle case più diffuse e comuni. piante tossiche per i cani Etichettati come leggermente, moderatamente, altamente e molto velenosi.

Crediamo che il cane sia un animale curioso, soprattutto quando è giovane (cucciolo), estremamente arguto nella sua ricerca e se il vostro cane ha la tendenza a cercare qualcosa da sgranocchiare, allora questo elenco di piante velenose per i cani vi aiuterà.

Nota: Molti dei nostri lettori ci hanno suggerito, tramite e-mail e commenti, di non etichettare come tossiche le piante che contengono ossalato di calcio, e noi siamo d'accordo. In questo elenco potete escludere le piante che contengono solo cristalli di ossalato di calcio o quelle che sono definite leggermente o moderatamente velenose!

Piante d'appartamento velenose per i cani

1. Palma di Sago

La palma di sago è una delle piante preferite dai paesaggisti. Di solito i cani non la trovano attraente, ma se il vostro cane fa eccezione e ha la tendenza a mordere o masticare qualsiasi cosa, allora questa pianta può essere pericolosa. Contiene una tossina chiamata cicasina, che è nota per causare danni al fegato. *La palma di sago è anche velenosa per il bestiame.

Tossine : Ciclasina

Gravità : Molto alto

Parti maligne della pianta L'intera pianta

Sintomi Vomito, ittero, aumento della sete, gastroenterite emorragica, ecchimosi, disturbi della coagulazione, danni epatici, insufficienza epatica e morte.

2. Alocasia

Genere di piante della famiglia delle Araceae, comprende 79 specie, originarie dell'area dell'Himalaya orientale, delle regioni tropicali e subtropicali dell'Asia, delle regioni tropicali del Pacifico occidentale e dell'Australia orientale. Alcune specie sono endemiche. Vengono coltivate anche come piante da appartamento.

Tossine Ossalato di calcio insolubile

Gravità : Moderato

Parti maligne della pianta Foglie, steli e radici

Sintomi Irritazione delle mucose, bruciore intenso e irritazione della bocca, delle labbra e della lingua, sbavatura eccessiva, vomito, difficoltà a deglutire.

3. Aloe

Si tratta di una specie di succulente a foglia, molte varietà hanno diversi usi medicinali, ma l'aloe è una pianta tossica per i cani, ma solo se ingerire Esistono circa 500 specie, si presentano in varie forme, arbusti legnosi e talvolta rampicanti. L'areale geografico delle piante di questo tipo comprende la penisola arabica, l'Africa, l'Asia meridionale e il Madagascar.

Tossine : Saponine

Gravità Da lieve a moderata

Parti maligne della pianta : Polpa e succo di frutta

Sintomi Vomito, depressione, diarrea, inappetenza, alterazione del colore delle urine.

4. Impianto a testa di freccia

La specie più comune è il Syngonium podophyllum, originario delle zone tropicali dell'America centrale e delle aree settentrionali del Sud America. Viene coltivato come pianta ornamentale. La pianta contiene ossalato di calcio nella sua linfa, che è dannoso se viene contattato o ingerito.

Tossine Ossalati di calcio insolubili

Gravità : Moderato

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Vomito, depressione, diarrea, inappetenza, brividi, alterazione del colore delle urine.

Leggi anche : La pianta che provoca la cecità

5. Giglio di Calla

I gigli di Calla sono bellissimi, ma allo stesso tempo sono uno dei piante velenose per i cani Quando la pianta viene masticata, i segni clinici sono immediatamente visibili.

Tossine Ossalati di calcio insolubili e alcaloidi tossici non identificati.

Gravità Da lieve a moderata

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Dolori orali, diarrea, bava, inappetenza, masticazione della bocca.

6. Strelitzia (Uccello del Paradiso)

La Strelitzia, chiamata anche " uccello del paradiso " è una straordinaria pianta ornamentale originaria del Sudafrica.

Viene coltivata anche come pianta da interno e per i fiori recisi, ma rientra nella nostra lista di piante d'appartamento velenose per i cani perché contiene cianuro di idrogeno (acido prussico).

Lo sapevate?

L'acido cianidrico è stato utilizzato dall'Iraq nella guerra contro l'Iran. Durante la Seconda guerra mondiale, una forma di acido cianidrico (Zyklon B) è stata utilizzata nelle camere a gas naziste.

Tossine Cianuro di idrogeno (acido prussico)

Gravità : Alto

Parti maligne delle piante : Tutte le parti

Sintomi Nausea lieve, vomito, sonnolenza, difficoltà respiratorie, diminuzione dell'appetito, morte.

7. Impianto ZZ

La pianta ZZ appartiene alla famiglia delle Araceae e contiene cristalli di ossalato di calcio. Tuttavia, le piante che contengono ossalati di calcio non presentano molte minacce gravi e si possono escludere.

Tossine Ossalati di calcio insolubili

Gravità : Mite

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Irritazione delle mucose, bruciore intenso e irritazione della bocca e delle labbra, della lingua, sbavamento eccessivo.

8. Dieffenbachia

Spesso chiamata canna da zucchero, è una delle piante da appartamento più facili da coltivare in casa, ma fate attenzione se possedete un cane o un gatto giocherellone: masticare o mordere questa pianta può causare lesioni.

Tossine : Ossalati di calcio insolubili, enzima proteolitico

Gravità : Moderato

Parti maligne della pianta L'intera pianta

Sintomi Irritazione delle mucose, bruciore intenso e irritazione della bocca e delle labbra, della lingua, sbavamento eccessivo, vomito, difficoltà a deglutire.

9. Pianta di giada

La Crassula ovata è un pianta d'appartamento a bassa manutenzione Questo albero tropicale proveniente dall'Africa è presente nella nostra lista di piante d'appartamento velenose per i cani, ma è leggermente tossico.

Tossine : Sconosciuto

Gravità : Basso

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi : Nausea, ruttini.

10. Giglio kafir

Il giglio di Kafir è una pianta squisita con foglie succulente e fiori arancioni. Non è un vero e proprio giglio e può essere coltivato come pianta d'appartamento. La sua ingestione può causare un'insufficienza renale nei gatti; è inoltre uno dei piante tossiche per i cani .

Tossine Licorina e altri alcaloidi

Gravità : Alto

Parti maligne della pianta L'intera pianta è velenosa, ma soprattutto la base della foglia, il fusto e i bulbi.

Sintomi L'assunzione di grandi quantità provoca convulsioni, abbassamento della pressione sanguigna, tremori e aritmia cardiaca.

11. Dracaena fragrans

La Dracaena fragrans è leggermente tossica per gli animali domestici.

Tossine : Saponine

Gravità : Moderato

Parti maligne della pianta L'intera pianta

Sintomi Vomito (a volte con sangue), depressione, inappetenza, sbavatura.

12. Ciclamino

Il ciclamino è una bella pianta annuale da fiore che viene coltivata a scopo ornamentale. Tuttavia, il ciclamino contiene saponine e, se le sue radici vengono ingerite, provoca alcuni sintomi clinici che richiedono l'intervento del veterinario.

Tossine : Saponine

Gravità Da basso a moderato

Parti maligne della pianta Rizoma, tuberi

Sintomi Salivazione, vomito, diarrea. In caso di assunzione elevata sono possibili anche aritmie cardiache e convulsioni.

13. Rosa del deserto (Adenium)

Una bella succulenta appartenente alla famiglia degli oleandri, originaria dell'Africa orientale. Viene comunemente coltivata come pianta ornamentale e può essere coltivata in vaso. Ma l'adenium è una delle piante velenose per i cani.

Tossine Digossina - un composto organico con un gruppo di glicosidi.

Gravità : Alto

Parti maligne della pianta Tutte le parti della pianta sono velenose, compresa la linfa.

Sintomi Vomito, diarrea, anoressia, depressione, battito cardiaco irregolare e morte (se ingerito in quantità elevate).

14. Pothos dorato

Eccellente pianta rampicante che può essere coltivata in assenza di sole, il pothos dorato (Epipremnum pinnatum) contiene ossalati di calcio insolubili che possono causare lievi sintomi clinici se masticati dal cane. È possibile escludere questa pianta in quanto leggermente tossica.

Tossine Ossalati di calcio insolubili

Gravità : Mite

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Irritazione delle mucose, bruciore intenso e irritazione della bocca, delle labbra e della lingua, sbavatura eccessiva, difficoltà a deglutire.

15. Kalanchoe

Genere di piante della famiglia delle Crassulaceae. La Kalanchoe è una bella pianta d'appartamento comune con fiori. Questa pianta contiene un veleno naturale che colpisce il cuore.

Tossine : Bufadienolidi

Gravità Da moderato a elevato

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Vomito, diarrea, anomalie del ritmo cardiaco (rare).

16. Dracaena

La dracaena è un genere composto da 40 specie di piante legnose e arbustive, diffuse nelle regioni subtropicali e tropicali dell'Asia, dell'Africa e delle Isole Canarie e comunemente coltivate come piante da appartamento.

Tossine : Saponine

Gravità Da lieve a moderata

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Vomito (a volte con sangue), depressione, inappetenza, sbavatura.

17. Eucalipto

Eucalipto gunnii

Se coltivate l'eucalipto come pianta da appartamento e avete un cane, sappiate che l'olio di eucalipto può scatenare letargia e irritare il cane. Anche l'odore dell'olio di eucalipto può scatenare il malumore del cane.

Tossine Olio di eucalipto

Gravità : Moderato

La parte nociva della pianta Qualsiasi parte della pianta

Sintomi Salivazione, vomito, diarrea, depressione, debolezza.

18. Giglio di fiamma (Gloriosa superba)

Si tratta di una bella pianta ornamentale, i cui fiori hanno l'aspetto di una fiamma. Può essere coltivata anche come pianta da appartamento e, in particolare, è utilizzata come pianta medicinale e ha una varietà di usi nell'Ayurveda. Oltre a tutti questi fatti, è utile sapere che, come la maggior parte dei gigli, il giglio di fiamma rientra nell'elenco delle piante tossiche per i cani Tutte le parti sono velenose, ma soprattutto i tuberi (fusti sotterranei ingrossati). L'ingestione del giglio di fiamma ha causato molti decessi accidentali. È stato anche usato per commettere omicidi, suicidi, per indurre aborti e per avvelenare i cani. *La maggior parte dei gigli è velenosa.

Tossine Alcaloidi correlati alla colchicina

Gravità Molto alto

Parti maligne della pianta A causa della presenza di colchicina, l'intera pianta è mortalmente velenosa. Il contenuto particolarmente elevato di colchicina si registra nei semi e nei tuberi delle piante. La superbina è presente soprattutto nei fiori.

Sintomi Salivazione, vomito (sanguinolento), diarrea (sanguinolenta), shock, insufficienza renale, danno epatico, soppressione del midollo osseo, paralisi, morte.

19. Ficus Benjamina

Chiamato anche fico piangente, è presente in natura dall'Asia meridionale all'Australia settentrionale e alle Isole Salomone. È l'albero ufficiale di Bangkok, in Thailandia.

Tossine : enzima proteolitico (ficina), psoralene (ficusina)

Gravità : Mite

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Il contatto con la pelle può causare infiammazioni cutanee, mentre l'ingestione può irritare la bocca. Sintomi simili si verificano quando gli animali domestici entrano in contatto con la pianta Rubber tree (ficus elastica).

Leggi anche: Come coltivare l'albero della gomma

20. Fiore di fenicottero (Anthurium scherzeranum)

Il fiore di fenicottero contiene ossalati di calcio che, se ingeriti, possono causare irritazione alla bocca e altri sintomi clinici lievi.

Tossine Ossalati di calcio insolubili

Gravità : Mite

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Irritazione delle mucose, bruciore intenso e irritazione della bocca, delle labbra e della lingua, sbavatura eccessiva, difficoltà a deglutire.

21. Gardenia

La gardenia è uno dei fiori più profumati del mondo. Tuttavia, se coltivate la gardenia come pianta da appartamento, dovete sapere che è leggermente velenosa. Tutte le sue parti possono causare nausea e vomito al vostro animale domestico, dopo l'ingestione.

Guarda anche: Cura delle piante ragno in ambienti interni

Tossine Geniposide, gardenoside

Gravità : Mite

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Nausea, diarrea

22. Geranio

Di solito gli animali domestici non toccano questa pianta, ma il geranio può causare lievi sintomi clinici al cane o al gatto.

Tossine : Geraniolo, Linalolo

Gravità : Basso

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Vomito, anoressia, dermatite.

23. Edera inglese (Hedera helix)

La bella edera inglese è una delle migliori piante che si possono coltivare all'ombra, anche in casa. Ma la pianta non deve essere ingerita perché contiene una tossina chiamata saponina e rientra nella nostra lista di piante d'appartamento velenose per i cani.

Tossine : Saponine triterpenoidi (hederagenina)

Gravità : Moderato

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Sbavatura, vomito, diarrea, dolore addominale.

24. Giglio della pace (Spathiphyllum)

Il giglio della pace merita di essere coltivato in casa, può essere coltivato senza luce solare diretta e richiede poche cure e manutenzione. Ma il giglio della pace contiene ossalati di calcio, se viene masticato dal cane o dal gatto possono verificarsi lievi sintomi clinici.

Tossine Ossalati di calcio insolubili

Gravità : Mite

Parti maligne della pianta L'intera pianta

Sintomi Irritazione delle mucose, bruciore intenso e irritazione della bocca, delle labbra e della lingua, difficoltà a deglutire.

25. Schefflera

Un'altra pianta che appartiene a Araceae (Dieffenbachia, Calla lily, Arrowhead, Dumbcane, Peace Lily, Philodendron, Pothos, Umbrella Plant, Elephant's Ear), Sempreverde cinese e Schefflera), le piante di questa famiglia contengono cristalli di ossalato di calcio che causano lesioni se masticati.

Tossine Cristalli di ossalato di calcio

Gravità : Mite

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Irritazione delle mucose, bruciore intenso e irritazione della bocca, delle labbra e della lingua, sbavatura eccessiva, vomito, difficoltà a deglutire.

26. Oleandro

L'oleandro non ha bisogno di presentazioni: è una pianta velenosa e l'abbiamo persino elencata tra le 13 piante più comuni che sono velenose. L'oleandro viene coltivato anche come pianta da appartamento.

Tossine : Glicosidi cardiaci

Gravità : Molto alto

Parti maligne della pianta L'intera pianta

Sintomi Tutte le parti della pianta contengono glicosidi cardiaci tossici come la digossina, la cui ingestione può provocare coliche, diarrea (anche sanguinolenta), sudorazione, difficoltà di coordinazione, respiro corto, difficoltà a respirare, tremori muscolari e persino la morte per insufficienza cardiaca.

27. Amaryllis (Amaryllis sp.)

L'amaryllis appartiene alla famiglia dei gigli, ma è leggermente velenoso rispetto ad altri gigli come il giglio di Pasqua, il giglio diurno, il giglio asiatico, il giglio tigrato, il mughetto e il giglio di fiamma.

Tossine Licorina e altri glicosidi

Gravità Da lieve a moderata

Parti maligne della pianta : Lampadine

Sintomi Vomito, depressione, calo della pressione arteriosa, dolore addominale, sbavamento, perdita di appetito.

28. Felce asparago (Asparagus setaceus)

La felce asparago non è una felce, anche se le sue foglie le assomigliano. Chiamata anche felce merletto, è una comune pianta d'appartamento.

Tossine : Sapogenine

Gravità : Mite

Parti maligne della pianta : Fogliame, bacche

Sintomi Il consumo delle sue bacche può causare disturbi gastrointestinali, vomito, dolori addominali e diarrea.

29. Pianta di Ti (Cordyline terminalis)

Questa pianta tropicale da appartamento richiede pochissima manutenzione, anche se è moderatamente tossica per i cani.

Tossine : Saponine

Gravità : Basso

Parti maligne della pianta L'intera pianta

Sintomi Vomito (a volte con sangue), depressione, inappetenza, sbavatura.

30. Begonia

Begonia Rex

La begonia è una delle piante più belle che si possano coltivare in casa, ma è leggermente tossica: contiene ossalati insolubili.

Tossine Ossalati insolubili

Gravità : Mite

Parti nocive della pianta Una pianta intera

Sintomi Irritazione delle mucose, bruciore intenso e irritazione della bocca, delle labbra e della lingua, sbavatura eccessiva, vomito, difficoltà a deglutire.

31. Peyote (Lophophora williamsii)

Pianta della famiglia dei cactus, nota come peyote, originaria delle regioni del Nuovo Messico e del Texas, è una pianta medicinale e ornamentale utile per noi, ma rientra nella categoria delle piante da frutto. Piante d'appartamento velenose per i cani .

Tossine : Mescalina e altri alcaloidi

Gravità : Moderato

Parti maligne della pianta L'intera pianta

Sintomi Psicotropo, intossicazione, vomito, diarrea.

32. Brunfelsia

La Brunfelsia, i cui altri nomi popolari sono Yesterday, Today, Tomorrow, Kiss-Me-Quick, Lady-of-the-Night, contiene una tossina stimolante chiamata brunfelsamidina e un altro agente tossico chiamato hopeanine, che è un depressore.

Tossine : Brunfelsamidina, hopeanina

Gravità : Alto

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Irritazione della bocca e dello stomaco (salivazione, vomito e diarrea), crampi muscolari, rigidità muscolare, paralisi del sistema nervoso, coma.

33. Cactus

Le specie di cactus sono coltivate principalmente come piante ornamentali da appartamento. La maggior parte delle piante di questa famiglia sono tossiche e costituiscono un potenziale pericolo per gli animali domestici a causa delle loro spine e delle loro punte.

Tossine Molte specie hanno sostanze tossiche diverse. Anche le spighe sono una minaccia.

Gravità Da moderato a elevato

Parti maligne della pianta L'intera pianta, in particolare le spighe.

Sintomi Infiammazione della pelle, lesione

34. Filodendro

Quando si parla di piante d'appartamento più facili da gestire, vengono in mente i filodendri, che sono leggermente tossici, in quanto contengono cristalli di ossalato di calcio, che provocano problemi clinici dopo l'ingestione.

Guarda anche: 12 splendide piante da appartamento a forma di tigre

Tossine Ossalati di calcio insolubili

Gravità Da lieve a moderata

Parti nocive della pianta Tutte le parti della pianta

Sintomi Irritazione delle mucose, bruciore intenso e irritazione della bocca e delle labbra, della lingua, sbavamento eccessivo, vomito, difficoltà a deglutire.

Appuntalo




Eddie Hart
Eddie Hart
Jeremy Cruz è un orticoltore appassionato e un devoto sostenitore della vita sostenibile. Con un amore innato per le piante e una profonda comprensione delle loro diverse esigenze, Jeremy è diventato un esperto nel campo del giardinaggio in container, del giardinaggio indoor e del giardinaggio verticale. Attraverso il suo famoso blog, si sforza di condividere le sue conoscenze e ispirare gli altri ad abbracciare la bellezza della natura entro i confini dei loro spazi urbani.Nato e cresciuto nella giungla di cemento, la passione di Jeremy per il giardinaggio è sbocciata in giovane età mentre cercava conforto e tranquillità coltivando una mini oasi sul balcone del suo appartamento. La sua determinazione a portare il verde nei paesaggi urbani, anche dove lo spazio è limitato, è diventata la forza trainante del suo blog.L'esperienza di Jeremy nel giardinaggio in container gli consente di esplorare tecniche innovative, come il giardinaggio verticale, consentendo alle persone di massimizzare il proprio potenziale di giardinaggio in spazi limitati. Crede che tutti meritino l'opportunità di provare la gioia ei benefici del giardinaggio, indipendentemente dalla loro sistemazione abitativa.Oltre a scrivere, Jeremy è anche un consulente ricercato, che fornisce una guida personalizzata a privati ​​e aziende che desiderano integrare il verde nelle loro case, uffici o spazi pubblici. La sua enfasi sulla sostenibilità e le scelte eco-consapevoli lo rendono una risorsa preziosa nel greeningComunità.Quando non è impegnato a curare il suo lussureggiante giardino interno, Jeremy può essere trovato a esplorare i vivai locali, a partecipare a conferenze sull'orticoltura oa condividere la sua esperienza attraverso workshop e seminari. Attraverso il suo blog, Jeremy mira a ispirare e responsabilizzare gli altri a trascendere i vincoli della vita urbana e creare spazi verdi e vibranti che promuovano il benessere, la serenità e una profonda connessione con la natura.