14 migliori verdure e frutti a base di belladonna da coltivare in vaso e in giardino

14 migliori verdure e frutti a base di belladonna da coltivare in vaso e in giardino
Eddie Hart

Consultate il nostro elenco dettagliato dei I migliori ortaggi e frutti da coltivare in vaso e giardino facilmente!

Ecco i I migliori ortaggi e frutti da coltivare in vaso e in giardino. Occupano poco spazio e si possono coltivare in contenitori sul patio o sul balcone.

Trova come coltivare il Solanum rantonnetii qui

Informazioni sulle verdure e i frutti della belladonna

La belladonna è un grande gruppo di piante delle Solanacee e comprende alcaloidi tossici, tra cui la solanina.

Tuttavia, la frutta e la verdura della stessa categoria di piante che si trovano nei negozi di alimentari sono sicure, perché la quantità di questo composto velenoso si riduce a livelli non tossici quando la verdura e la frutta maturano.

Consultate il nostro elenco di piante commestibili che crescono meglio all'ombra.

I migliori ortaggi e frutti da coltivare in vaso e giardino

1. Patate

Nome botanico Solanum tuberosum

Le patate sono un ingrediente base di molte cucine, crescono come tuberi sotterranei su piante erbacee annuali e possono essere coltivate negli orti domestici.

Suggerimenti per la coltivazione : Trova come coltivare le patate in vaso qui

2. Pomodori

il giardiniere

Nome botanico : Solanum Lycopersicum

Questo membro della famiglia delle belladonna è botanicamente un frutto, ma viene utilizzato come ortaggio in tutto il mondo. I pomodori possono essere coltivati in casa se non si dispone di spazio all'aperto.

Suggerimenti per la coltivazione : Trovate qui tutto ciò che riguarda la coltivazione dei pomodori in casa

3. Pungitopo nero africano

wikipedia

Nome botanico Solanum scabrum

Conosciuta anche come "Garden huckleberry", i germogli e le foglie sono commestibili, mentre le bacche sono amare e non possono essere consumate.

Suggerimenti per la coltivazione Propagare dai semi in vaso o piantare direttamente in giardino.

4. Peperoni

Nome botanico Gruppo Capsicum annuum

Conosciuta anche come capsicum o peperone dolce, questa cultivar di peperone della famiglia delle solanacee viene piantata per i suoi frutti rossi, verdi e gialli, delicati e spessi.

Suggerimenti per la coltivazione : Imparate a coltivare i peperoni in vaso e in contenitore qui

5. Melanzane

hortconsult

Nome botanico Solanum melongena

Guarda anche: 30 incredibili citazioni di primavera per i giardinieri

Questo ortaggio tropicale perenne è un cespuglio di medie dimensioni; oggi sono disponibili cultivar nane e compatte per i piccoli spazi.

Suggerimenti per la coltivazione : Trovate come coltivare una melanzana in vaso qui

6. Melanzana africana

Nome botanico Solanum aethiopicum

Conosciuto anche come belladonna etiope e pomodoro amaro, questo ortaggio è una base dei piatti africani e può essere consumato nelle cucine a base di riso, carne e verdure, sia crude che cotte.

Suggerimenti per la coltivazione Coltivare la melanzana africana in pieno sole e in un terreno ben drenante.

7. Pomodori

fattorie del giardino del vecchio mondo

Nome botanico : Physalis philadelphica

Questa pianta erbacea perenne viene trattata come il suo parente, il pomodoro, ed è un ingrediente essenziale di molte salsas messicane.

Suggerimenti per la coltivazione Coltivare questo ortaggio in un terreno fertile e ben drenante, in pieno sole.

8. Peperoni piccanti

discover.hubpages.com/

Nome botanico : Capsicum frutescens

I peperoni piccanti sono molto utilizzati in vari piatti; questa pianta perenne a vita breve nelle aree tropicali e subtropicali necessita di cure in inverno. Alcuni tipi sono coltivati come perenni nelle zone 7-8.

Suggerimenti per la coltivazione : Trovate Qui Come Coltivare il Peperoncino in Vaso

9. Bacche di Goji

Nome botanico Lycium barbarum

Le bacche di Goji sono conosciute anche come bacche di lupo; sono utilizzate nella medicina tradizionale cinese. I frutti si presentano come bacche di colore rosso-arancio.

Suggerimenti per la coltivazione Imparare a coltivare le bacche di Goji qui

10. Uva spina del Capo

123rf.com/

Nome botanico : Physalis peruviana

Originaria dell'Ecuador, della Colombia e del Perù, questa piccola bacca arancione ha una buccia simile alla carta. Il frutto è usato in torte, salse e conserve nei climi miti.

Suggerimenti per la coltivazione Coltivare l'uva spina in un terreno ben drenante e altamente fertile.

11. Melone Pepino

laiziato

Nome botanico Solanum muricatum

Questo frutto appartiene alla famiglia della belladonna; non è un melone, ma vi assomiglia. Può essere consumato fresco e crudo o aggiunto alle insalate.

Consigli per la coltivazione Coltivare il melone Pepino da semi o da talea; la pianta darà i suoi frutti entro 4-6 mesi dalla semina. .

12. Pepe di Rocoto

Guarda anche: 8 incredibili usi del sale di Epsom per i pomodori

Nome botanico : Capsicum pubescens

Il peperone Rocoto è un peperone a forma di pera o di mela che assomiglia a un piccolo peperone, ma è ricco di un intenso livello di calore e di un sapore delizioso.

Consigli per la coltivazione Questo peperone super piccante può crescere bene a temperature più basse e ama un intervallo di temperatura di 45-60 ˚F o 7-15 °C. Si può anche coltivare in ombra parziale nelle zone più calde o in una serra in inverno.

13. Tamarillo

jsonsin

Nome botanico Solanum betaceum

Il tamarillo, originario del Sud America e ormai diffuso ovunque, è un frutto commestibile di colore rossastro, dal sapore dolce e complesso, che può essere paragonato a quello della guava, del frutto della passione, del kiwi o del pomodoro.

Consigli per la coltivazione Ricordate di coltivare questo frutto in un luogo soleggiato e in un terreno ricco e ben drenante, con un pH compreso tra 5,8 e 7. Al momento della semina, aggiungete del concime e nutrite regolarmente.

14. Mirtilli

Nome botanico Vaccinium meridionale

I mirtilli non appartengono esattamente alla famiglia delle belladonna, ma contengono solanina, come le piante della belladonna. Le bacche piccole, rotonde e di colore blu-violaceo si consumano solitamente fresche o si gustano congelate.

Consigli per la coltivazione I mirtilli crescono al meglio in pieno sole e in un terreno ben drenante e tollerano l'ombra parziale. Tuttavia, un'ombra eccessiva può causare una diminuzione dei frutti e della fioritura. Cospargete la base della pianta con dei fondi di caffè per rendere le bacche più dolci.

Scoprite i migliori ortaggi autunnali a crescita rapida per i vasi qui




Eddie Hart
Eddie Hart
Jeremy Cruz è un orticoltore appassionato e un devoto sostenitore della vita sostenibile. Con un amore innato per le piante e una profonda comprensione delle loro diverse esigenze, Jeremy è diventato un esperto nel campo del giardinaggio in container, del giardinaggio indoor e del giardinaggio verticale. Attraverso il suo famoso blog, si sforza di condividere le sue conoscenze e ispirare gli altri ad abbracciare la bellezza della natura entro i confini dei loro spazi urbani.Nato e cresciuto nella giungla di cemento, la passione di Jeremy per il giardinaggio è sbocciata in giovane età mentre cercava conforto e tranquillità coltivando una mini oasi sul balcone del suo appartamento. La sua determinazione a portare il verde nei paesaggi urbani, anche dove lo spazio è limitato, è diventata la forza trainante del suo blog.L'esperienza di Jeremy nel giardinaggio in container gli consente di esplorare tecniche innovative, come il giardinaggio verticale, consentendo alle persone di massimizzare il proprio potenziale di giardinaggio in spazi limitati. Crede che tutti meritino l'opportunità di provare la gioia ei benefici del giardinaggio, indipendentemente dalla loro sistemazione abitativa.Oltre a scrivere, Jeremy è anche un consulente ricercato, che fornisce una guida personalizzata a privati ​​e aziende che desiderano integrare il verde nelle loro case, uffici o spazi pubblici. La sua enfasi sulla sostenibilità e le scelte eco-consapevoli lo rendono una risorsa preziosa nel greeningComunità.Quando non è impegnato a curare il suo lussureggiante giardino interno, Jeremy può essere trovato a esplorare i vivai locali, a partecipare a conferenze sull'orticoltura oa condividere la sua esperienza attraverso workshop e seminari. Attraverso il suo blog, Jeremy mira a ispirare e responsabilizzare gli altri a trascendere i vincoli della vita urbana e creare spazi verdi e vibranti che promuovano il benessere, la serenità e una profonda connessione con la natura.